Addio a Poppy Tixi


E’ mancato Prospero Tixi, per tutti “Poppi”. Una vita piena e operosa. Classe 1925, dopo una breve esperienza come “piccolo di camera” su una delle navi passeggeri cariche di profughi diretti in Sud America, Poppi trovò lavoro alla Pisoni, la fabbrica di Migliaro nella quale, alternando altri imbarchi su navi della Esso e di Italnavi, rimase per 26 anni, fino alla pensione. Poi entrò in gioco la sua passione, il cinema.
tixi poppi

Così trovò lavoro prima come macchinista di scena e poi come operatore cinematografico al Teatro Sociale di Camogli. E lavorò anche all’Odeon di Santa Margherita e al Supercinema di Chiavari. Molti lo ricordano al cinema Anna di Recco, dove visse l’alluvione del 1961. La Croce Verde e la città lo ricordano per il suo grande impegno sociale, nel Direttivo del sodalizio e nell’impegno quotidiano a coprire un’infinità di servizi bianchi. Quando, per raggiunti limiti di età non guidò più, continuò come accompagnatore dell’autista e del paziente. Grande Poppi.